Come citare i documenti in Aisberg

1. Research output - Prodotti della ricerca

Questa sezione contiene prodotti della ricerca già pubblicati: la copia caricata in Aisberg, se possibile, è stata resa liberamente accessibile dall'Autore, con il permesso dell'Editore.

Citare sempre i dati bibliografici della versione pubblicata dall'Editore, aggiungendo un link alla copia ad accesso aperto disponibile in Aisberg.

La copia in Aisberg costituisce semplicemente una versione supplementare per favorire la disseminazione del documento originale; citando quest'ultimo, l'Autore/i (e la rivista) riceveranno il giusto riconoscimento attraverso gli indicatori bibliometrici di Web of Science, Scopus, ...

Attenzione: per il link, utilizzare il permalink di Aisberg (ad es. http://hdl.handle.net/10446/473), non la url che appare nella barra degli indirizzi del browser del documento scaricato: questa infatti non è necessariamente persistente e può cambiare nel tempo.

Esempio :
Lazzari, M. (2009). Creative use of podcasting in higher education and its effect on competitive agency. Computers & Education, 52(1), 27-34. doi:10.1016/j.compedu.2008.06.002. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/473

2. Scholarly publishing initiatives - Iniziative editoriali

Questa sezione contiene materiali originali non pubblicati in precedenza altrove: riviste, serie editoriali e ebooks pubblicati direttamente in Aisberg (ed eventualmente distribuiti on demand anche in formato cartaceo o su CD) dall'Università degli studi di Bergamo o da una sua Struttura.

Citare la versione in Aisberg. In questo caso l' "Editore" è l'Università di Bergamo o una sua Struttura.

Attenzione: per il link, utilizzare il permalink di Aisberg (ad es. http://hdl.handle.net/10446/51), non la url che appare nella barra degli indirizzi del browser del documento scaricato: questa infatti non è necessariamente persistente e può cambiare nel tempo.

Esempio:
Nurzia, G. (2008). Design and simulation of solar absorption cooling systems. (Doctoral dissertation). Università degli studi di Bergamo. Dipartimento di ingegneria industriale, Bergamo, Italy. Retrived from http://hdl.handle.net/10446/51

3. Open educational resources - Materiali didattici

Questa sezione contiene materiali didattici che i docenti dell'Ateneo scelgono di rendere disponibili ad accesso aperto.

Citare la versione in Aisberg. In questo caso l' "Editore" è l'Università di Bergamo o una sua Struttura.

Attenzione: per il link, utilizzare il permalink di Aisberg (ad es. http://hdl.handle.net/10446/466), non la url che appare nella barra degli indirizzi del browser del documento scaricato: questa infatti non è necessariamente persistente e può cambiare nel tempo.

Esempio:
Cavalli, E. (2010). Capitolo 12: Interrogazioni con SQL in Access [tutorial]. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/466

Come citare parti di documento in Aisberg

1. Research output - Prodotti della ricerca

Per citare una parte specifica del documento, è necessario fornire gli estremi di paginazione del brano. In rari casi la copia in Aisberg è un estratto/scan della versione editoriale (publisher's version) e può quindi riportare la paginazione corretta; ma più facilmente la paginazione della versione d’archivio può differire da quella della versione dell'Editore, oppure essere del tutto assente.

In questi casi, best practice è procurarsi una copia della versione dell'Editore (ad esempio richiedendola in biblioteca tramite il servizio di document delivery/prestito interbibliotecario).

Nel caso in cui non sia possibile procurarsi la versione ufficiale, per aiutare i lettori a localizzare il brano entro la copia d’archivio, indicare il numero e/o il titolo della sezione/capitolo, ed eventualmente il numero progressivo di paragrafo (porzione di testo tra due capoversi, entro la singola sezione/capitolo).

Esempio:
"This latter interpretation can be strengthened by noting that the syllabus of any course of the faculty had to be published prior the beginning of the academic year, in July, whereas the development of the podcasting service began some months later, the course started in February, and the decision of using podcasts was taken in March – at that point, in order not to violate the educational pact defined by the syllabus, the listing of the required textbooks and materials could not be modified anymore and the podcasts were simply proposed as additional (not compulsory) bibliographic materials, accessible through links from the lecturer's site."

(Lazzari, 2009a, 5. Discussion, para. 4)

2. Scholarly publishing initiatives - Iniziative editoriali
3. Open educational resources - Materiali didattici

I materiali inclusi in queste sezioni sono pubblicazioni originali: se presentano la paginazione, questa può essere citata.

Nel caso di documenti privi di paginazione, per aiutare i lettori a localizzare il brano entro il documento, indicare il numero e/o il titolo della sezione/capitolo, ed eventualmente il numero progressivo di paragrafo (porzione di testo tra due capoversi, entro la singola sezione/capitolo).

 

titolo: Come citare i documenti in Aisberg
autore: Alessandra Bianchi
data di creazione: 2011-11-09
http://aisberg.unibg.it/doc/how_to_cite_ita.html

Questo documento è rilasciato sotto licenza Creative Commons: