La contessa Clara Maffei è senza dubbio una tra le più note salonnière dell’Ottocento. Il suo salotto milanese era luogo abituale d’incontro di poeti, musicisti, pittori e politici italiani. Per intellettuali e artisti di altri Paesi europei era una meta quasi obbligata durante i viaggi. Il volume raccoglie nove saggi dedicati alla figura di Clara Maffei e al suo salotto. Particolare attenzione viene data al contesto politico, culturale, letterario e musicale degli anni in cui esso fu uno dei principali centri di ritrovo dell’élite milanese, italiana e europea.

(2017). L'Ottocento di Clara Maffei [edited proceedings - curatela di Atti di convegno]. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/230873

L'Ottocento di Clara Maffei

Cappelletti, Cristina
2017

Abstract

La contessa Clara Maffei è senza dubbio una tra le più note salonnière dell’Ottocento. Il suo salotto milanese era luogo abituale d’incontro di poeti, musicisti, pittori e politici italiani. Per intellettuali e artisti di altri Paesi europei era una meta quasi obbligata durante i viaggi. Il volume raccoglie nove saggi dedicati alla figura di Clara Maffei e al suo salotto. Particolare attenzione viene data al contesto politico, culturale, letterario e musicale degli anni in cui esso fu uno dei principali centri di ritrovo dell’élite milanese, italiana e europea.
curatela (Atti di Convegno)
Cappelletti, Cristina
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
ACTA 17 - Ottocento di Clara Maffei.pdf

Solo gestori di archivio

Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Licenza default Aisberg
Dimensione del file 1.54 MB
Formato Adobe PDF
1.54 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10446/230873
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact