Il computer è intelligente? Se l’intelligenza è manipolazione formale di simboli, allora sì, il computer è intelligente. Anzi, è più intelligente dell’uomo, perché procede per operazioni algoritmiche infallibili, laddove l’uomo spesso devia dalla logica per ricorrere all'istinto. Ma è proprio questa la peculiarità dell’intelligenza umana. L’uomo è carne, è corpo, respira, si muove, parla, piange, ride; i computer sono cavi elettrici e programmi che girano, algoritmi, simboli e logica. Se quella artificiale è un’intelligenza di tipo puramente formale, l'umana è invece soprattutto interpretazione e comprensione della realtà: la mente umana è «incorporata» [embodied] e «contestualizzata» [situated], e le emozioni sono il nucleo della sua intelligenza. In quanto corporea ed emotiva, l’intelligenza umana sfugge alla programmazione informatica. Ma se fossimo in grado di dare corpo ed emozioni al computer? Filosofia, psicologia, neurologia e robotica saranno chiamate in causa dall'Autrice per esplorare l'eventualità di una macchina «umanamente intelligente».

(2015). Può il Computer Emozionarsi? Macchine & Intelligenza Emotiva . Retrieved from https://hdl.handle.net/10446/232790

Può il Computer Emozionarsi? Macchine & Intelligenza Emotiva

Mingucci, Giulia
2015-01-01

Abstract

Il computer è intelligente? Se l’intelligenza è manipolazione formale di simboli, allora sì, il computer è intelligente. Anzi, è più intelligente dell’uomo, perché procede per operazioni algoritmiche infallibili, laddove l’uomo spesso devia dalla logica per ricorrere all'istinto. Ma è proprio questa la peculiarità dell’intelligenza umana. L’uomo è carne, è corpo, respira, si muove, parla, piange, ride; i computer sono cavi elettrici e programmi che girano, algoritmi, simboli e logica. Se quella artificiale è un’intelligenza di tipo puramente formale, l'umana è invece soprattutto interpretazione e comprensione della realtà: la mente umana è «incorporata» [embodied] e «contestualizzata» [situated], e le emozioni sono il nucleo della sua intelligenza. In quanto corporea ed emotiva, l’intelligenza umana sfugge alla programmazione informatica. Ma se fossimo in grado di dare corpo ed emozioni al computer? Filosofia, psicologia, neurologia e robotica saranno chiamate in causa dall'Autrice per esplorare l'eventualità di una macchina «umanamente intelligente».
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
12. EAI 978-3-639-77237-1 2015.pdf

Solo gestori di archivio

Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Licenza default Aisberg
Dimensione del file 5.44 MB
Formato Adobe PDF
5.44 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10446/232790
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact