Un dimenticato problema ecdotico del Muspilli: le trascrizioni di Docen, Maßmann e Schmeller