"Vpered, k proslomu!" la manipolazione del retaggio ottocentesco nel laboratorio del realismo socialista