Pubblicato il 20 febbraio 1991 ed entrato in vigore un mese più tardi, il codice penale sudanese appare, fin dai suoi primi articoli, fortemente connotato dalla presenza di precisi e costanti richiami a nozioni e istituti della tradizione giuridica islamica. Gli articoli di cui è composto sono rccolti in 17 titoli, alcuni dei quali suddivisi in capi (da un minimo di due a un massimo di quattro). La materia ivi esposta comprende, nell'ordine, le disposizioni preliminari, la responsabilità e la complicità penale, le sanzioni e le diverse categorie di reato. In appendice sono collocate due tavole, una relativa alle ferite per cui si applica la pena del taglione, l'altra per il calcolo del "prezzo del sangue". Il carattere altamente specialistico del testo di partenza, la concisione di alcune sue parti, i numerosi rimandi al diritto islamico tradizionale, la mancata corrispondenza, in alcuni casi, tra nozioni del sistema giuridico sudanese e nozioni del sistema giuridico italiano hanno richiesto integrazioni e spiegazioni, invero ineludibili se si vuole arrivare a una piena comprensione del codice. Tale apparato critico si presenta ora come sintesi, ora come complemento, dell'articolo che precede la traduzione (Tradurre da una lingua specialistica: il caso del codice penale sudanese).

(2011). Il codice penale della Repubblica del Sudan [journal article - articolo]. In DIRITTO PENALE XXI SECOLO. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/162625

Il codice penale della Repubblica del Sudan

Bagatin, Maurizio
2011

Abstract

Pubblicato il 20 febbraio 1991 ed entrato in vigore un mese più tardi, il codice penale sudanese appare, fin dai suoi primi articoli, fortemente connotato dalla presenza di precisi e costanti richiami a nozioni e istituti della tradizione giuridica islamica. Gli articoli di cui è composto sono rccolti in 17 titoli, alcuni dei quali suddivisi in capi (da un minimo di due a un massimo di quattro). La materia ivi esposta comprende, nell'ordine, le disposizioni preliminari, la responsabilità e la complicità penale, le sanzioni e le diverse categorie di reato. In appendice sono collocate due tavole, una relativa alle ferite per cui si applica la pena del taglione, l'altra per il calcolo del "prezzo del sangue". Il carattere altamente specialistico del testo di partenza, la concisione di alcune sue parti, i numerosi rimandi al diritto islamico tradizionale, la mancata corrispondenza, in alcuni casi, tra nozioni del sistema giuridico sudanese e nozioni del sistema giuridico italiano hanno richiesto integrazioni e spiegazioni, invero ineludibili se si vuole arrivare a una piena comprensione del codice. Tale apparato critico si presenta ora come sintesi, ora come complemento, dell'articolo che precede la traduzione (Tradurre da una lingua specialistica: il caso del codice penale sudanese).
articolo
Bagatin, Maurizio
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
Bagatin_DirPenXXI_11b.pdf

Solo gestori di archivio

Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Licenza default Aisberg
Dimensione del file 2.47 MB
Formato Adobe PDF
2.47 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10446/162625
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact