Il contributo, dopo avere inquadrato l'istituto delle concessione dal punto di vista della sua evoluzione storica nonchè dopo averne individuato i tratti caratterizzanti nel trasferimento al concessionario del rischio economico e della necessità del mantenimento dell'equilibrio economico-finanziario in cui viene svolta l'attività di pubblico interesse da parte del concessionario, ha approfondito, sulla base della più recente giurisprudenza, il tema della giurisdizione sulle questioni sorte nella fase esecutiva del rapporto concessorio. In tale ottica, è stato rilevato come la linea di confine tra giurisdizione del giudice ordinario e quella del giudice amministrativo continua a presentare profili d’incertezza, generando un dibattito circa l'effettiva ampiezza della giurisdizione esclusiva di quest'ultimo, con particolare riferimento alla funzione di vigilanza e controllo spettante all'Amministrazione concedente sull'attività di interesse pubblico svolta dal concessionario, nonchè, dall'altro lato, tenendo conto della devoluzione al giudice ordinario, effettuata dal legislatore, delle controversie "meramente patrimoniali" sorte nell'ambito dei rapporti di concessione.

(2021). I limiti della giurisdizione amministrativa sui rapporti di concessione (nota a CGARS 16 ottobre 2020, n. 935 e Cons. St., sez. V, 17 dicembre 2020, n. 8100) . In GIUSTIZIA INSIEME. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/172218

I limiti della giurisdizione amministrativa sui rapporti di concessione (nota a CGARS 16 ottobre 2020, n. 935 e Cons. St., sez. V, 17 dicembre 2020, n. 8100)

Monzani, Saul
2021-01-14

Abstract

Il contributo, dopo avere inquadrato l'istituto delle concessione dal punto di vista della sua evoluzione storica nonchè dopo averne individuato i tratti caratterizzanti nel trasferimento al concessionario del rischio economico e della necessità del mantenimento dell'equilibrio economico-finanziario in cui viene svolta l'attività di pubblico interesse da parte del concessionario, ha approfondito, sulla base della più recente giurisprudenza, il tema della giurisdizione sulle questioni sorte nella fase esecutiva del rapporto concessorio. In tale ottica, è stato rilevato come la linea di confine tra giurisdizione del giudice ordinario e quella del giudice amministrativo continua a presentare profili d’incertezza, generando un dibattito circa l'effettiva ampiezza della giurisdizione esclusiva di quest'ultimo, con particolare riferimento alla funzione di vigilanza e controllo spettante all'Amministrazione concedente sull'attività di interesse pubblico svolta dal concessionario, nonchè, dall'altro lato, tenendo conto della devoluzione al giudice ordinario, effettuata dal legislatore, delle controversie "meramente patrimoniali" sorte nell'ambito dei rapporti di concessione.
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
I limiti della giurisdizione amministrativa sui rapporti di concessione.pdf

accesso aperto

Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Licenza default Aisberg
Dimensione del file 327.85 kB
Formato Adobe PDF
327.85 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10446/172218
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact