Il museo e l’altro: rinegoziare la diversità culturale