L’insieme di contributi di studio e ricerca che qui offriamo al lettore si muove all’interno di un orizzonte di riflessione che giustamente non separa la teoria dalla pratica, pur, a seconda dei casi, privilegiando ora l’una ora l’altra. Da qui la decisione di strutturare il volume in due sezioni: Saggi storici: tra filosofia e traduttologia e Traduzioni esemplari: tra critica del tradurre e auto-commento. La prima spazia dall’analisi di singoli saggi, o di una pluralità di opere ritenute riferimenti imprescindibili, alla formulazione teorica personale pura. La seconda sezione, invece, annovera stimolanti studi distinguibili in due categorie: contributi di traduttori che auto-commentano il proprio lavoro e altri di critica del tradurre rivolti all’opera di alcuni autori di traduzioni degne di particolare considerazione nel panorama europeo otto-novecentesco. Se un merito si può ascrivere alle pagine qui proposte, al di là delle singole interpretazioni e posizioni critico-teoriche in un dibattito per sua natura interminabile e aperto, è quello di contribuire a delineare uno spazio di dialogo che rivela quanto i gesti del tradurre, del pensare e del commentare la traduzione siano, a ben vedere, una specola privilegiata: forse più ricca e perspicua di ogni altra, un orizzonte da cui affrontare la complessità dell’incontro fra culture, idiomi e storie umane, utile a costruire e continuare a ricreare la relazione fra il soggetto e il mondo.

(2021). Introduzione [a "Traduzioni esemplari e saggi storici sul tradurre dal Romanticismo a oggi"] . Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/186999

Introduzione [a "Traduzioni esemplari e saggi storici sul tradurre dal Romanticismo a oggi"]

Scotto, Fabio
2021

Abstract

L’insieme di contributi di studio e ricerca che qui offriamo al lettore si muove all’interno di un orizzonte di riflessione che giustamente non separa la teoria dalla pratica, pur, a seconda dei casi, privilegiando ora l’una ora l’altra. Da qui la decisione di strutturare il volume in due sezioni: Saggi storici: tra filosofia e traduttologia e Traduzioni esemplari: tra critica del tradurre e auto-commento. La prima spazia dall’analisi di singoli saggi, o di una pluralità di opere ritenute riferimenti imprescindibili, alla formulazione teorica personale pura. La seconda sezione, invece, annovera stimolanti studi distinguibili in due categorie: contributi di traduttori che auto-commentano il proprio lavoro e altri di critica del tradurre rivolti all’opera di alcuni autori di traduzioni degne di particolare considerazione nel panorama europeo otto-novecentesco. Se un merito si può ascrivere alle pagine qui proposte, al di là delle singole interpretazioni e posizioni critico-teoriche in un dibattito per sua natura interminabile e aperto, è quello di contribuire a delineare uno spazio di dialogo che rivela quanto i gesti del tradurre, del pensare e del commentare la traduzione siano, a ben vedere, una specola privilegiata: forse più ricca e perspicua di ogni altra, un orizzonte da cui affrontare la complessità dell’incontro fra culture, idiomi e storie umane, utile a costruire e continuare a ricreare la relazione fra il soggetto e il mondo.
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
Libro- Traduzione esemplari e saggi storici sul tradurre- publisher - interni.pdf

Solo gestori di archivio

Descrizione: Interni volume
Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Licenza default Aisberg
Dimensione del file 6.84 MB
Formato Adobe PDF
6.84 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10446/186999
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact