“Meglio in carcere eterno…”. Statue per Bergamo