Mario Soldati è piuttosto noto al pubblico come scrittore di novelle e di romanzi neorealistici, ma c’è un tipo di racconto definito “fantastico quotidiano”, diffuso soprattutto in area anglosassone, che ha, in Italia, proprio lui come unico cultore: il Mario Soldati delle “Storie di spettri” (1962).

(2008). "E adesso, racconterò un fatto vero". Proposte interpretative sugli "spettri" di Mario Soldati [journal article - articolo]. In RESINE. Retrieved from https://hdl.handle.net/10446/231213

"E adesso, racconterò un fatto vero". Proposte interpretative sugli "spettri" di Mario Soldati

Cappelletti, Cristina
2008

Abstract

Mario Soldati è piuttosto noto al pubblico come scrittore di novelle e di romanzi neorealistici, ma c’è un tipo di racconto definito “fantastico quotidiano”, diffuso soprattutto in area anglosassone, che ha, in Italia, proprio lui come unico cultore: il Mario Soldati delle “Storie di spettri” (1962).
articolo
Cappelletti, Cristina
(2008). "E adesso, racconterò un fatto vero". Proposte interpretative sugli "spettri" di Mario Soldati [journal article - articolo]. In RESINE. Retrieved from https://hdl.handle.net/10446/231213
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
08+-+Storie+di+spettri+di+Soldati+-+Resine.pdf

Solo gestori di archivio

Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Licenza default Aisberg
Dimensione del file 1.75 MB
Formato Adobe PDF
1.75 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10446/231213
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact