Luigi Stefanini e l'"esistenzialismo tedesco"