La scelta di incentrare l’attenzione su Solza, il luogo fortificato noto per aver dato i natali a Bartolomeo Colleoni nel 1395, era stata inoltre stimolata dalla felice vicenda del suo recupero, progettato fin dal 1994 e concluso nel 2005 ad opera dell’arch. Gualtiero Oberti. Intrecciando con padronanza della materia ricerche storico-archivistiche ed analisi del manufatto, egli ha affrontato ed efficacemente risolto sia l’aspetto conservativo sia quello innovativo, dando conto di ragioni e modalità operative in diversi interventi editi tra il 2000 e il 2010 ai quali rimandiamo (si veda il contributo di Francesco Rampinelli in questo volume) anche per le importanti riflessioni metodologiche.

Il castello di Solza tra memorie colleonesche, conservazione e riuso

SCHIAVINI, Juanita Maria
2012

Abstract

La scelta di incentrare l’attenzione su Solza, il luogo fortificato noto per aver dato i natali a Bartolomeo Colleoni nel 1395, era stata inoltre stimolata dalla felice vicenda del suo recupero, progettato fin dal 1994 e concluso nel 2005 ad opera dell’arch. Gualtiero Oberti. Intrecciando con padronanza della materia ricerche storico-archivistiche ed analisi del manufatto, egli ha affrontato ed efficacemente risolto sia l’aspetto conservativo sia quello innovativo, dando conto di ragioni e modalità operative in diversi interventi editi tra il 2000 e il 2010 ai quali rimandiamo (si veda il contributo di Francesco Rampinelli in questo volume) anche per le importanti riflessioni metodologiche.
curatela (Atti di Convegno)
Schiavini, Juanita Maria
File allegato/i alla scheda:
Non ci sono file allegati a questa scheda.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10446/28685
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact