Luci e ombre nell’accordo su crescita e produttività