L’economico e il biologico: l’antimodello dialettale nella letteratura italiana