Il "socialismo invisibile" nella società degli individui