La letteratura come 'strumento ottico'. Martha Nussbaum e la questione della concettualizzazione in etica