The current contribution is embedded in a broader research framework, based on an action‐research project that started from the need for institutional innovation in a local welfare system, whose actors deal with social and educational policies addressed to the adult disability area. The project aimed at developing a new inter‐institutional model of co‐assessment and co‐design for and with the adult with disability, developed at the same time as the foundation of the Multidimensional Disability Assessment Unit and in connection with the institution of the role of the case manager (cm). The course of the action‐research then evolved into an evaluative research project aimed at analysing and implementing the service itself in order to increase the benefit for all the users involved. One of the specific objectives of this second extension of the project is to explore and deepen the role of the cm. This contribution describes an introductory segment that constitutes an initial reflection to interpret and construct the profile of this professional role, in terms of the job description.

Il presente contributo si inserisce all’interno di un più ampio quadro di ricerca, innestato a partire da un progetto di ricerca-azione che ha preso avvio da esigenze di innovazione istituzionale presenti in un sistema locale di welfare, i cui attori si occupano di politiche sociali ed educative indirizzate all’area della disabilità adulta. Il progetto ha avuto l’obiettivo di sviluppare un nuovo modello interistituzionale di co-valutazione e co-progettazione per e con la persona adulta con disabilità, elaborato in contemporanea alla costituzione dell’Unità di Valutazione Multidimensionale della Disabilità e in connessione all’istituzione della figura del case manager (cm). Il percorso di ricerca-azione è poi confluito in un percorso di ricerca valutativa che ha l’obiettivo di analizzare e implementare il servizio stesso in un’ottica di un maggiore beneficio per gli utenti. Uno degli obiettivi specifici di questa seconda estensione del progetto è quello di indagare e approfondire il ruolo del cm, figura professionale attivata all’interno del percorso di ricerca-azione. Il presente contributo illlustra un introduttivo segmento che costituisce una iniziale riflessione per interpretare e costruire il profilo di questa figura, in termini di job description.

(2021). Orchestrare azioni di sistema per il progetto di vita della persona con disabilità: prefigurazioni professionali del case manager [journal article - articolo]. In ITALIAN JOURNAL OF SPECIAL EDUCATION FOR INCLUSION. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/200796

Orchestrare azioni di sistema per il progetto di vita della persona con disabilità: prefigurazioni professionali del case manager

Bianquin, Nicole;Besio, Serenella
2021

Abstract

Il presente contributo si inserisce all’interno di un più ampio quadro di ricerca, innestato a partire da un progetto di ricerca-azione che ha preso avvio da esigenze di innovazione istituzionale presenti in un sistema locale di welfare, i cui attori si occupano di politiche sociali ed educative indirizzate all’area della disabilità adulta. Il progetto ha avuto l’obiettivo di sviluppare un nuovo modello interistituzionale di co-valutazione e co-progettazione per e con la persona adulta con disabilità, elaborato in contemporanea alla costituzione dell’Unità di Valutazione Multidimensionale della Disabilità e in connessione all’istituzione della figura del case manager (cm). Il percorso di ricerca-azione è poi confluito in un percorso di ricerca valutativa che ha l’obiettivo di analizzare e implementare il servizio stesso in un’ottica di un maggiore beneficio per gli utenti. Uno degli obiettivi specifici di questa seconda estensione del progetto è quello di indagare e approfondire il ruolo del cm, figura professionale attivata all’interno del percorso di ricerca-azione. Il presente contributo illlustra un introduttivo segmento che costituisce una iniziale riflessione per interpretare e costruire il profilo di questa figura, in termini di job description.
articolo
The current contribution is embedded in a broader research framework, based on an action‐research project that started from the need for institutional innovation in a local welfare system, whose actors deal with social and educational policies addressed to the adult disability area. The project aimed at developing a new inter‐institutional model of co‐assessment and co‐design for and with the adult with disability, developed at the same time as the foundation of the Multidimensional Disability Assessment Unit and in connection with the institution of the role of the case manager (cm). The course of the action‐research then evolved into an evaluative research project aimed at analysing and implementing the service itself in order to increase the benefit for all the users involved. One of the specific objectives of this second extension of the project is to explore and deepen the role of the cm. This contribution describes an introductory segment that constitutes an initial reflection to interpret and construct the profile of this professional role, in terms of the job description.
Bianquin, Nicole; Besio, Serenella
(2021). Orchestrare azioni di sistema per il progetto di vita della persona con disabilità: prefigurazioni professionali del case manager [journal article - articolo]. In ITALIAN JOURNAL OF SPECIAL EDUCATION FOR INCLUSION. Retrieved from http://hdl.handle.net/10446/200796
File allegato/i alla scheda:
File Dimensione del file Formato  
027-034+-+3+Bianquin,+Besio (3).pdf

accesso aperto

Versione: publisher's version - versione editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione del file 644.07 kB
Formato Adobe PDF
644.07 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

Aisberg ©2008 Servizi bibliotecari, Università degli studi di Bergamo | Terms of use/Condizioni di utilizzo

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10446/200796
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact